Ricerca:

 
 
 
   
 
Seguici su


 
 MUSEO DEL MATERASSO
 
 Quando i Materassi erano fatti con la lana le Massaie
chiamavano el "STRAMASSE'R" o el "SGARA'R". Il compito del materassaio era quello di confezionare nuovi materassi o spesso, perché la lana costava, di risistemare quelli già usati.

Le donne scucivano i materassi e i cuscini e lavavano
con dovizia la lana ormai sporca e spesso annodata.
In un secondo tempo chiamavano "el Stramassèr".

Con maestria il materassaio prendeva la lana nuova o usata
e la faceva passare nella "Sgarsera" (piccola macchina in legno dotata di appositi ferri che sembravano dei chiodi ricurvi) che
oltre a togliere le impurità e i nodi rendeva morbidissima la lana appena lavata. Infine "el Sgarsàr" riempiva e ricuciva le federe dei materassi e dei cuscini.
 
 El Stramassèr Vecchia Arte.
Di rinnovare e rendere i giacigli più soffici per riposanti sonni.
Di solito lavorava a domicilio. Sapeva Petnàr la lana
per districarla e liberarla dalle impurità.
Si serviva di una cardatrice mobile, ed operava all'aperto
tra la polvere sollevata. Perfezionava l'operazione
rivoltando la lana con bacchette di legno.

 

 

MUSEO DEL MATERASSO

materassi bondavalli mantova